stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Torre Pellice
Stai navigando in : Pubblicazioni > PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA (PNRR) - PIANI URBANI INTEGRATI - �������TORINO METROPOLI AUMENTATA: ABITARE IL TERRITORIO��������
PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA (PNRR) - PIANI URBANI INTEGRATI - “TORINO METROPOLI AUMENTATA: ABITARE IL TERRITORIO”


IL FINANZIAMENTO

L’art. 21 del D.L. n. 152/2021, convertito con modificazioni con la L. n.233/2021, nell’ambito della Missione 5 “Inclusione e Coesione” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) ha disposto l’assegnazione alla Città Metropolitana di Torino di un finanziamento di € 233.947.918,00.

La Città Metropolitana di Torino chiamata ad individuare i progetti finanziabili all'interno della propria area urbana, con Decreto del Sindaco Metropolitano n. 9/2022 disponeva di articolare il finanziamento assegnato alla Città Metropolitana di Torino in due linee di finanziamento:

- una destinata alla Città di Torino per l’importo di € 113.395.160,11;

- una agli altri Comuni metropolitani per € 120.552.757,89.

Successivamente, con Decreto del Sindaco Metropolitano n. 9/2022 si approvava un disciplinare per l’individuazione dei progetti integrati di rigenerazione urbana missione M5C2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore” e sulla base di esso è stata sollecitata la presentazione di proposte di Piani integrati di rigenerazione urbana a tutti i comuni, singoli od associati, ed alle loro Unioni dell’area Metropolitana, demandando ad una Commissione tecnica l’esame delle stesse al fine di predisporre un giudizio di ammissibilità.

In data 26/01/2022 il Comune di Pinerolo, quale Capofila dei Comuni di Villar Perosa, Villafranca Piemonte, Torre Pellice, Roletto e dell’Unione montana Alpi Graie, ha presentato alla Città Metropolitana di Torino una proposta di Progetto integrato per l’importo complessivo di € 67.813.728,00 denominato “Crocevie_ 3E: empowerement, educazione, energie urbane al servizio della comunità (per Pinerolo) h.a.b.i.t.e.r. pianura (per la pianura pinerolese) h.a.b.i.t.e.r. montagna (per le Valli Chisone e Germanasca e l'Unione Montana Alpi Graie)”;

Con Decreto del Sindaco Metropolitano n. 19 del 17/02/2022 tutte le proposte di Piani integrati sono state ritenute non ammissibili e si è disposto attraverso la Commissione tecnica, l’avvio di un ulteriore procedimento di negoziazione conclusivo, articolato sugli ambiti territoriali che si erano aggregati nella prima fase di presentazione delle proposte progettuali, al fine di consentire agli enti capofila la rimodulazione degli interventi proposti alla luce delle seguenti linee strategiche, coerenti, oltre che con la Missione 5 del PNRR, anche con il Piano Strategico Metropolitano 2021-2023:

- abitare il territorio attraverso il rafforzamento delle politiche sociali attive che contemplano interventi di housing sociale rivolto ai soggetti fragili (disagio abitativo per persone in difficoltà economica, emergenza abitativa per senza dimora, residenze per anziani, case famiglia, residenze per giovani) e sedi di servizi o attività sociali (contrasto al disagio giovanile, centri diurni, laboratori per ragazzi con disabilità, case dei servizi forniti dalle associazioni) o sedi di attività comuni;

- la costruzione o ricostruzione di spazi di aggregazione ed inclusione che contemplano due leve alternative di attrazione ragionate sulla base del contesto territoriale ed idonee ad attrarre fasce sociali diversificate per età ed estrazione: spazi culturali e teatrali dedicati al confronto, “luoghi condivisi” per la Comunità, attorno a cui ricostruire l’incontro intergenerazionale e i e interculturale.

Con il medesimo decreto del Sindaco metropolitano n. 19 del 17/02/2022 al progetto integrato presentato dal Comune di Pinerolo come capofila del territorio sono stati assegnati € 19.000.000,00.

Il Comune di Torre Pellice ha candidato, l’intervento denominato “PROGETTO DI RIGENERAZIONE URBANA DEL POLO DELLE ARTI E DELLA CULTURA” avente ad oggetto:

- il recupero e la riqualificazione per il riuso e la rifunzionalizzazione ecosostenibile del Cinema Trento;

- la riqualificazione di Piazza Muston;

- la riqualificazione di Viale Mazzini e di Viale XXV Aprile.

per l’importo complessivo di € 3.400.000,00.


GLI OBIETTIVI

Obiettivo dell'intervento è la rigenerazione urbana dell'ambito urbano del Cinema Trento e i prospicienti Giardini di Piazza Muston (ved. foto) partendo da un intervento di recupero del fabbricato del Cinema: esso sarà restituito all’antica destinazione d’uso di sala cinematografica e teatrale; non solo, ne verranno ampliate le potenzialità prevedendo la possibilità di ospitare, al suo interno, mostre d’arte e, all’esterno, di estendersi negli attigui giardini di Piazza Muston.

Insieme alle adiacenti Galleria d’arte contemporanea “Filippo Scroppo” e Biblioteca Civica “Carlo Levi”, nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale, nascerà un Polo della Cultura e delle Arti che possa ospitare mostre, rassegne teatrali e cinematografiche, concerti, convegni ed altri eventi culturali.

In simbiosi rispetto all’intervento sul Cinema, è prevista la riqualificazione dell’antistante Piazza Muston per creare, a livello urbano, un’integrazione tra l’edificio e i giardini presenti nella piazza, tale che questi ultimi possano configurarsi come uno spazio da attrezzare con facilità per l’organizzazione di eventi all’aperto.

I giardini di Piazza Muston saranno riprogettati per ospitare, oltre alla naturale funzione di parco cittadino, anche attività culturali (quali, ad esempio, spettacoli all’aperto).

A completamento dell’intervento, infine, si prevedono lavori di riqualificazione dei limitrofi Viale Mazzini e Viale XXV Aprile con la progettazione di un nuovo percorso pedonale definito e separato dal traffico veicolare avente la finalità di migliorare le condizioni di sicurezza della viabilità e, nel ridisegnare altresì le aiuole e le aree a parcheggio, migliorare il decoro urbano di quest’area centrale della cittadina.

L'intervento  persegue altresì gli obiettivi stabiliti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che prevedono il rispetto del principio di “non arrecare danno significativo all’ambiente” [DNSH -Do No Significant Harm] (Vedi link sottostante).




Link:


Comune di Torre Pellice - Via Repubblica 1 - 10066 Torre Pellice (TO)
  Tel: 0121.953221-953033   Fax: 0121.520011
  Codice Fiscale: 01451120016   Partita IVA: 01451120016
  P.E.C.: protocollo@pec.comunetorrepellice.it - NON accetta messaggi da indirizzo di e-mail semplice ma solo da PEC   Email: segreteria@comunetorrepellice.it